Che cosa sono le infografiche

Le infografiche sono di primaria importanza per il mondo della comunicazione digitale, nelle presentazioni e in tutti quei documenti che devono esprimere con immediatezza un concetto.

Le infografiche sono utili per rendere i contenuti che vogliamo esprimere più coinvolgenti, chiari e semplici. Possono essere delle ottime soluzioni per arrivare ad una comprensione immediata ed arrivare una presentazione più innovativa.

Un’infografica è una collezioni di immagini, grafici e testo essenziale che fornisce una panoramica di facile comprensione di un argomento.

Come nell’esempio seguente, le infografiche, fanno uso di elementi visivi coinvolgenti e d’impatto, per comunicare informazioni in modo veloce e chiaro, senza necessariamente doverlo spiegare con parole e discorsi lunghi.

L’aspetto delle infografiche può variare e dipende dagli obiettivi che vogliamo raggiungere :

  • infografiche per statistiche
  • infografiche informative
  • modelli con linea del tempo 

Ed ancora per processi, modelli geografici, comparativi, gerarchici, eccetera; a seconda dello scopo e del tipo di attività che vogliamo comunicare, si può utilizzare una di queste tipologie.

 

LA STORIA DELLE INFOGRAFICHE:

E’ un trend molto in voga negli ultimi anni, specialmente nell’ambito web e social.
Storicamente, una delle prime forme di infografica risale a ben prima della nascita di Cristo ed è la cartografia (la tecnica relativa alla realizzazione delle carte geografiche e topografiche).

Facendo un lungo salto in avanti una delle prime infografiche, per come le intendiamo oggi, risale a metà dell’800 e rappresenta la marcia di Napoleone.

 

LA FUNZIONE 

Se una  mole di dati, informazioni, numeri, statistiche su uno o più argomenti specifici che a una prima consultazione, possono risultare tediosi o di difficile lettura, qui entrano in scena le infografiche.
I dati in nostro possesso vengono analizzati, ordinati, ripuliti fino ad arrivare al contenuto essenziale per essere poi tradotti graficamente nella forma più semplice, chiara e accattivante, pronti per essere consultati in modo veloce e perché no, divertente.

Avere una percezione visiva del dato, attraverso una sintesi grafica fa leva sui nostri processi cognitivi e percettivi, alza la soglia di attenzione, facilita l’apprendimento e si imprime nella memoria rapidamente facilitando la formulazione dei concetti.

 

ALCUNE CARATTERISTICHE PECULIARI 

Si nota che ci sono determinati elementi all’interno delle infografiche che le rendono particolarmente adatte ad essere inserite all’interno di un testo:

 – una grafica colorata aumenta  l’80% la disponibilità delle persone a leggere una parte di contenuto.

 – Le infografiche ottengono apprezzamenti e condivisioni sui social media 3 volte di più rispetto a contenuti di qualsiasi altro tipo.

– Un gran numero di marketer sostiene che la maggior parte del loro budget dovrebbe essere destinato all’acquisizione o alla creazione di elementi visivi convincenti.

Le persone seguono il 323% in più le indicazioni con testo e illustrazioni se paragonate alle stesse informazioni senza immagini.

 

Ogni piano di comunicazione dovrebbe quindi avere delle infografiche al suo interno, per poter veicolare meglio i contenuti, qualora fossero non di immediata comprensione.

Le infografiche  non devono necessariamente funzionare solo sul web, anzi, sono utili anche in una rivista, ma possono essere utilizzati anche  per realizzare dei veri e propri video motion graphics ovvero dei grafici sotto forma di video . Questo sistema permette di potenziare ancora di più l’efficacia nell’apprendimento dei dati e renderli dinamici con il movimento e abbinare anche una spiegazione verbale.

 

Condividi Articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin