fbpx

Location Spotlight è il nuovo tool business di Twitter

La novità di Twitter si chiama Location Spotlight. Dopo mesi in cui si è parlato esclusivamente della battaglia per l’acquisizione – poi sfumata e sfociata in una battaglia legale – del social da parte di Elon Musk, la piattaforma “cinguettante” tenta di risollevare le proprie sorti lanciando a livello globale un nuovo tool dedicato alla community di professionisti attivi quotidianamente su Twitter con le loro aziende o brand.

Finora Location Spotlight era disponibile esclusivamente negli USA, in Canada, nel Regno Unito e in Australia.

Location Spotlight: come funziona

Location Spotlight è una funzione che si rivolge a tutti gli utenti, che siano content creator, organizzazioni no profit, sviluppatori, piccoli imprenditori o grandi brand. Tutti i professionisti che utilizzano Twitter come strategia di comunicazione hanno ora accesso a una feature che consentirà di visualizzare l’indirizzo della propria attività – nel caso in cui hanno sedi fisiche – gli orari di apertura e chiusura e altre tipologie di informazioni di contatto. In questo modo, anche su Twitter (come per Facebook, Linkedin o Instagram) gli utenti-clienti potranno visitare il profilo business e avere la possibilità di contattare l’azienda o l’organizzazione tramite numero telefonico, SMS/whatsapp, e-mail o via direct mail.

Inoltre, Twitter offrirà una serie di live a cadenza mensile chiamata “Taking Care of Business” per guidare e aiutare gli imprenditori in erba che decidono di aprire un profilo sulla piattaforma per il loro business.

Una funzione che aiuta i professionisti sui social

La piattaforma guidata da Parag Agrawal è impegnata per portare Location Spotlight a un maggior numero possibile di professionisti in tutto il mondo e sta lavorando costantemente ad altre novità per la community business.

Implementando la fruibilità del tool Location Spotlight a una platea globale di utenti, Twitter prova a dare una spinta in più ai professionisti che hanno come obiettivo finale quello di convertire le interazioni sui social media in procedure di acquisto da parte dei clienti o potenziali tali. Location Spotlight inoltre sarà quello strumento idoneo al raggiungimento di un altro obiettivo per le realtà business, quello di far crescere e rafforzare la presenza social delle aziende.

Integrandosi anche con la piattaforma Google Maps, questo nuovo tool permetterà di aggiungere una mappa della sede delle attività. I clienti, in questo modo, dovranno solamente cliccare sulla mappa per ottenere le indicazioni stradali e raggiungere la meta.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin