fbpx

Giubileo di platino: le iniziative dei brand in onore di Elisabetta II

Il Giubileo di platino non è stato soltanto l’occasione per festeggiare i 70 anni di regno della regina Elisabetta II ma anche quella, per i brand, di sfoggiare la loro creatività in onore della sovrana.

Le iniziative sui social

I primi ad omaggiare Elisabetta sono stati i social media, con un’emoji dedicata: un’immagine del cagnolino preferito della regina, il corgi, con in testa la corona delle celebrazioni svelata due settimane fa.

Su TikTok, invece, ampio spazio all’attualità. Video e reel hanno affollato la piattaforma con le spettacolari immagini degli eventi susseguitisi nei quattro giorni di festa nazionale. Le parate, i fuochi d’artificio, l’attesa del pubblico: tutto è stato descritto e raccontato su TikTok, generando un elevato coinvolgimento da parte del pubblico. Soprattutto, i più giovani hanno seguito con interesse le celebrazioni e si sono appassionati alla vita dei reali.

Per la piattaforma social si trattava del primo Giubileo della regina Elisabetta. Quello dei 60 anni di regno è stato celebrato 10 anni fa quando TikTok ancora non esisteva. I ragazzi, quindi, hanno assistito per la prima volta a un evento di tale portata e il Giubileo, come i grandi matrimoni reali, è stata l’occasione perfetta per mettere in contatto due generazioni molto distanti tra loro.

La comunicazione dei brand

Il Giubileo ha dato ispirato anche le campagne pubblicitarie di diversi brandi. Molti marchi hanno voluto festeggiare i 70 anni di Elisabetta sul trono britannico con advertising dedicati.

McDonald’s, tra tutti, ha trasformato “I’m lovin’ it” in “One’s lovin’ it”: un dichiarato omaggio alla regina. Anche il packaging ha subito un restiling. Le confezioni molto fantasiose, create in edizione limitata, sono state messe in palio in un concorso ospitato sull’app di McDonald’s. La campagna, realizzata da Leo Burnett e Ready 10, ha incluso anche TV, cartelloni pubblicitari e una nuova registrazione del jingle di McDonald’s da parte della Royal Philharmonic Orchestra.

Durante il lockdown, anche i reali potrebbero aver fatto ricorso al delivery. Questa l’idea alla base della campagna Subway, creata da Above and Beyond, per il suo servizio di consegna a domicilio. Il panino è stato etichettato “E. Windsor” e la linea “Consegna gratuita al proprio castello”.

Sempre rimanendo in tema culinario, la salsa HP e la crema per insalata Heinz di Kraft Heinz sono state temporaneamente rinominate in bottiglie in edizione limitata come “HM Sauce” e “Heinz Salad Queen” e il marchio spera che questo incoraggi le persone a farne uso nei loro picnic e pranzi durante le festività.

Un altro degli inserzionisti inaugurali della Elizabeth Line, con una campagna all’aperto a tema Giubileo è Schweppes, che incoraggia le persone a celebrare le festività extra con un gin tonic tipicamente britannico.

Il marchio Elisabetta II

Il vero brand che ha trascinato le celebrazioni del Giubileo di platino è quello di Elisabetta II. La regina, infatti, è un volano che porta benefici in varie direzioni. C’è il turismo, che ha generato 1,2 miliardi di sterline in introiti. Il Giubileo ha fatto da maxi spot planetario gratuito e la sfilata chiusa dalla regina è stata seguita da 1 miliardo di persone. Ma ci sono anche i benefici al commercio derivanti dalla vendita di prodotti britannici. La sovrana, insomma, nonostante i suoi 96 anni, piace a grandi e piccini ed è ancora in grado di muovere le fila del regno e la macchina dell’economia britannica, ficcata da pandemia e inflazione.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin